“Quella costruita dal Pontefice, nei suoi viaggi, nei suoi incontri e nell’attività diplomatica della Chiesa, è una ‘geopolitica della misericordia’ che, lungi dal rappresentare una debolezza, si trasforma al contrario in un motivo di forza e autorevolezza”.

Lo sottolinea don Aldo Buonaiuto, fondatore della testata online In Terris e sacerdote della Comunità Papa Giovanni XXIII, commentando le parole pronunciate da Papa Francesco ieri durante l’udienza al Corpo Diplomatico accreditato presso la Santa Sede.